Liberarsi della frustrazione!

Un lettore mi ha chiesto se mi capita di essere frustrato (capita a tutti) e come si può fare per evitare questi momenti negativi.
I momenti di frustrazioni vengono soprattutto quando falliamo in azioni in cui non dovremmo fallire, cose che abbiamo già fatto, momenti che abbiamo già incontrato. Succede quando ci sentiamo protetti dalla nostra esperienza, nella nostra comfort zone, come fosse una bolla di sapone e qualcosa la fa esplodere di colpo lasciandoci impreparati.

In poche parole la frustrazione nasce dall’impreparazione e dalla mancata pianificazione delle difficoltà.

Ne ho già trattato a dovere nel mio primo libro, ma se siete già in un momento di frustrazione questi 5 punti potrebbero aiutarvi parecchio:

1. Le pause sono importanti.

Fare una pausa, togliere il focus dal problema a volte aiuta. La frustrazione scatena sensazioni negative e aumenta lo stress rendendoci distratti e ancora più soggetti a sbagliare.

2. Cammina

Nella tua breve pausa esci dal luogo e dal momento in cui ti trovi, devi staccare la spina in modo efficace e rimanere nello stesso luogo di certo non aiuta questo processo.

3. Tazza calda

Nel mio libro ho già parlato dell’esperimento della tazza calda e della tazza fredda e questo aiuta seriamente la nostra mente e il nostro stato emotivo a rilassarsi. Per cui finita la passeggiata bevi qualcosa di caldo. Lentamente.

4. Le domande sono magiche

Ora che sei di nuovo nella tua tranquillità è tempo di analizzare e meditare: renditi consapevole degli errori che hai commesso, domanda a te stesso cosa è andato storto, come mai non sei riuscito, e prova a trovare delle soluzioni. Essere consapevole che il problema esiste vuol dire averlo già mezzo risolto.

5. Nel peggiore dei casi

Se sei un persona impulsiva (e magari pessimista) puoi usare questo trucchetto per scacciare la frustrazione: pensare al peggiore dei casi.
E se fosse andata peggio…? Come poteva andare peggio? Diventa una domanda magica per la nostra frustrazione, perché ci rende consapevoli che non dobbiamo essere così negativi, la situazione che abbiamo di fronte è facilmente risolvibile in confronto con ciò che poteva accadere.

A volte la negatività può essere sconfitta con la negatività.

–  x  –  =  +

5+1. Farsi aiutare

Il punto bonus, il passaggio più importante, perché quando le situazioni si fanno difficili la sinergia aumenta le possibilità di riuscita. Ed è anche il motivo per cui ho interrotto il mio percorso per rispondere a questa domanda, si dà sempre aiuto a chi lo richiede.

Ti auguro un buon oggi e non perderti l’articolo di domani in cui parleremo di come sviluppare una visione migliore dei nostri obiettivi!

Alex Sebastianutti
La bussola per arrivare dove vuoi tu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...